Intervista a: Anacleto

anacletoCerte volte gli scopi e i percorsi da intraprendere per raggiungerli sono chiari e trasparenti. Sembra tutto, non dico facile, ma logico. Alle volte proprio quella chiarezza nasconde le vie traverse, soluzioni imprevedibili e sentieri che mai ci saremmo aspettati di percorrere. Come nel percorso di Roberta, che passa da Roma per studiare alla Sapienza Arti e Scienze dello Spettacolo, e si ferma alla libreria Centostorie per sentir parlare di CLEIO. E dopo appena un anno si trova a tagliare il nastro di partenza della sua libreria a Cisterna di Latina. Specializzata, fortemente desiderata, sostenuta dall’aiuto e l’entusiasmo di amici e parenti e persone care che condividono con Roberta l’inizio di questa nuova avventura. Anche noi ci troviamo a condividere con lei un pezzo del suo percorso, e anche noi partiti da lontano, dalle stesse parti più o meno da cui è partita Roberta, ci soffermiamo a pensare che in fondo non si può mai sapere come andrà a finire. Non c’è logica che rassicuri, solo un po’ di sana fiducia e un sorriso che riscalda e aiuta a guardare lontano.

Quando è cominciata la tua avventura?

L’estate scorsa ho iniziato a sognare l’idea di aprire una libreria per bambini tutta mia. Non ero sicurissima di cosa avrei affrontato e probabilmente ho pensato che sarebbe rimasto un sogno e basta. Eppure quell’idea, di ritorno dalle vacanze, non mi ha abbandonato, così ho cercato su internet un punto di partenza, un modello da seguire, qualcosa che mi facesse capire che non avevo avuto un’idea tanto malsana, e così ho trovato la libreria Centostorie! Oltretutto, di lì a una settimana le libraie di Centocelle avrebbero presentato il progetto CLEIO, di cui non avevo mai sentito parlare: non ci ho pensato troppo, come al mio solito e mi sono letteralmente catapultata da loro per saperne di più. Lì è iniziato tutto. Un mese più tardi ho frequentato il corso per aspiranti librai e da gennaio 2014 ho intrapreso l’avventura più bella che potesse capitarmi: ho cercato il locale, fatto studi di mercato, girato le librerie di Roma, frequentato le fiere, insomma, non mi sono più fermata. Ho inaugurato così Anacleto – Leggere è un gioco l’8 novembre di quest’anno, praticamente un anno dopo il corso della libreria Centostorie.

Prima di fare la libraia, cosa facevi?

Mi sono laureata in Lettere e specializzata in Forme e tecniche dello spettacolo, ho fatto una lunga esperienza teatrale dall’adolescenza fino ai 26 anni (praticamente ieri!) e poi sono stata assunta in una bellissima libreria di varia nella mia piccola cittadina: praticamente il mio sogno da bambina! Il proprietario di quella libreria indipendente è stato, tra le altre cose, il mio primo libraio di fiducia: mi ha fatto scoprire i libri ai quali sono rimasta legata per sempre e a un certo punto, durante gli ultimi anni di università, mi trovavo a lavoraci dentro! Posso dire di aver coltivato il mio sogno proprio lì, tra gli scaffali della sua libreria, nel piccolo settore dedicato ai bambini. Ho imparato tante cose e mi sono appassionata sempre di più agli albi illustrati e alle case editrici che si rivolgevano solo ai bambini e ai ragazzi. Non è stato facile andare via e comunicare i motivi del mio licenziamento: aprire una libreria per bambini nella stessa città e non troppo distante! I miei intenti, però, non sono mai stati concorrenziali, anzi! Come mi ha detto una signora, subito dopo aver aperto la libreria, più librerie nascono e più si crea ossigeno buono per tutti! E allora, mi sono rassicurata.

Come ti ha accolto il quartiere e la città?

La frase che più spesso mi sono sentita dire in queste ultime settimane è stata: “avevamo bisogno di un posto così!” Non credo ci sia soddisfazione più grande. Subito sono stata coinvolta nelle iniziative del paese, i bambini del vicinato hanno iniziato a frequentare la libreria fin dal primo giorno e genitori e insegnanti hanno partecipato entusiasti alle prime letture animate svolte in libreria. Posso ritenermi soddisfatta e sperare di fare solo meglio da qui in avanti.

Come avete scelto il vostro nome?

Una sera, conversando su Facebook io e mia sorella, è nato il nome di Anacleto. Anacleto è il gufo scontroso e un po’ scorbutico del classico Disney “La spada nella roccia”, è il gufo saggio e istruito che insegna a Semola, futuro Re Artù, a leggere e scrivere. E’ stato il nostro film preferito per anni e forse lo è tuttora. Suonava bene e allora lo abbiamo scelto.

Sapreste descrivere la vostra libreria in poche parole?

Anacleto è una libreria dove non solo è possibile acquistare libri e giocattoli, ma si può trascorrere del tempo libero seduti ai tavolini a sfogliare un libro, a fare un gioco, consultare una rivista, fare un disegno…Non è il luogo dove si “parcheggiano” i bambini:  il più delle volte preferiamo che i genitori restino con i propri figli, per condividere insieme anche solo una mezz’ora da ritagliare dalla frenesia del resto della giornata.

Come vanno gli affari?

Dato il fattore novità iniziale e il Natale alle porte, non mi posso lamentare. Si lavora praticamente tutti i giorni, domeniche comprese, e si sottrae tanto tempo alla vita privata. Sono sicura, però, che ne varrà la pena perché, anche se so che affronterò mesi duri, sono certa che il servizio offerto, la qualità e la gentilezza premieranno ogni sforzo.

Cosa fate per farvi conoscere?

Di tutto! Letture animate, feste di compleanno, laboratori creativi, banchetti all’aria aperta, ospitiamo le scuole organizzando visite guidate, segnaliamo le novità in radio e usiamo tantissimo i social network (Facebook soprattutto). La comunicazione è al primo posto!

Come ti vedi tra 10 anni?

Sogno tanti Anacleto sparsi in tutta Italia! Dalle mie parti si dice: “buttare 100 per raccogliere 20”, ovvero bisogna puntare al massimo obiettivo per ottenere anche pochi risultati alla volta.

Un tuo consiglio da libraia?

Puntare alla qualità, sempre, non abbandonare mai la passione e sorridere sempre.

Succede da:
Anacleto

Indirizzo: via Benedetto Croce, 3, Cisterna di Latina
Facebook: www.facebook.com/anacletolibreria

 

anacleto_04anacleto_02anacleto_03anacleto_01anacleto_06anacleto_05